La pizza del futuro, le nuove tendenze 2019 per gli ingredienti e i gusti

Cosa dobbiamo aspettarci da questo nuovo anno in fatto di pizza, gusti ed ingredienti?

La pizza è la pietanza più amata e richiesta in tutto il mondo e viene declinata in mille modi, partendo dalla classica Margherita fino ad accostamenti arditi e non sempre azzeccati (basti pensare alla pizza all’ananas che sta spopolando negli Stati Uniti e che a nessun pizzaiolo verrebbe in mente di preparare!).

E allora abbiamo provato ad immaginare il futuro della pizza e quali potranno essere le 4 tendenze 2019.

Pollice in su per il lievito madre

Il lievito madre è un prodotto naturale, che va seguito con cura ed amore e fa bene alla salute. Il suo utilizzo nella preparazione della pizza aumenterà sempre di più, con una crescente attenzione da parte dei pizzaioli;

Sperimentazione sì, ma con prodotti a KM zero

Sono sempre più numerosi i pizzaioli che inventano gusti pizza innovativi e anche decisamente arditi, ma la parola d’ordine è rispettare la materia prima e utilizzare prodotti di altissima qualità, di stagione e provenienti dal proprio territorio;

Mai fermarsi

Sedersi sugli allori di un prodotto ben fatto ma statico non fa bene, né alla pizza né al pizzaiolo. E’ importante studiare, sperimentare, provare nuovi accostamenti, ma anche immaginare la pizza come un prodotto in continua trasformazione che accoglie spunti e idee da altri ambiti come la nostra Pizza Creativa.

Complessità e semplicità

La ricerca del pizzaiolo, la cui arte è stata l’anno scorso riconosciuta patrimonio dell’umanità, non si esaurisce nello studio di ingredienti di alta qualità, ma anche nell’accostamento delle materie prime per preparare impasti all’avanguardia, con farine selezionate, per riscoprire la stagionalità e la territorialità, per ottenere un prodotto che resta semplice ma al tempo stesso complesso e studiato.

E allora, auguri per Spisso Pizza Chef che insieme a Giuseppe Laselva pizzaiolo dell'attività non smetterà di inventare, sperimentare e preparare nuovi gusti sempre più creativi!

La pizzeria propone impasti di svariati gusti, ottenuti da una lievitazione minima di 72 ore e dall’uso di diverse farine:

  • impasto classico lavorato con gemme di grano pressate a freddo e macinate a pietra;

  • impasto ai multicereali;

  • impasto al tritordeum.

In foto un particolare di una nostra specialità come pizza rossa:
Pizza base Margherita con fiori di zucca in cottura e all'uscita tonno fresco a cubetti, pomodorino ciliegio, pesto di basilico homemade e bufala.

Leggi la presentazione completa di Giuseppe Laselva nella sezione “Lo staff” del sito web www.pizzeriaspisso.it/staff e dopo aver visto le foto delle pizze dal menu, prenota un tavolo!

Pizza tendenze 2019